Questo sito utilizza cookie tecnici e consente l'invio di cookie di "terze parti" al fine di effettuare misure di traffico per la valutazione delle prestazioni del sito. Per saperne di più, clicca sull'apposito bottone "Maggiori dettagli", che aprirà in modalità pop up l'informativa estesa, dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando il bottone OK, o cliccando su una qualsiasi altra area del sito, presterai consenso all'uso dei cookie.

Settore: Illuminazione Pubblica

Tecnologia: Container Management

Azienda Illuminazione Pubblica

Infrastrutture e piattaforme per Smart Cities

 

 

Il cliente - Azienda Illuminazione Pubblica


Il cliente è uno dei principali operatori nell'illuminazione pubblica in Europa e nel mondo, orientato al risparmio e ad una maggiore affidabilità. L'azienda ha esperienza in segnaletica stradale, illuminazione esterna e videosorveglianza di servizi elettrici urbani, veicoli elettrici e reti wi-fi.

Esigenze

Il cliente presentava l'esigenza di uno stack tecnologico-concettuale di supporto allo sviluppo e all'esercizio di applicazioni per Smart Cities. Nello specifico, era necessario definire un'architettura a Container e Microservizi, per passare poi all'orchestrazione e all'automazione dei container. Inoltre, era necessario prevedere un DevOps Configuration Management, e la creazione di pipeline di CI/CD (Continuous Integration/Continuous Deployment).

Soluzione

L'applicazione delle soluzioni ha seguito un processo dal basso verso l'alto, ovvero passando dagli strati infrastrutturali (subito sopra l'hardware) a quelli via via più applicativi. Era necessario uno sviluppo veloce e fluido, per giungere ad una soluzione automatizzata e stabile. L'attività si è configurata come un pacchetto di servizi professionali per:

  • Analisi
  • Attività di formazione su Docker ed Ansible for DevOps, Kubernetes
  • Training on the Job (ToJ)
  • Setup della piattaforma

Risultati

Al termine delle attività i risultati ottenuti sono stati l'analisi delle applicazioni esistenti e da integrare, e l'individuazione delle componenti funzionali da disaccoppiare, per ridurle a micro-servizi. Il personale ha accresciuto le proprie conoscenze sulle tecnologie affrontate attraverso le attività di formazione. È stata disegnata l'architettura a container e micro-servizi, l'automazione della configurazione degli ambienti di sviluppo e produzione, insieme al deployment delle applicazioni, e l'implementazione di soluzioni ad-hoc (in modalità ToJ).